«Jazz per me è libertà senza limiti»

0
79

>

MUSICA «Il significato di jazz per me non è cambiato: ancora oggi è libertà d’improvvisare e scegliere dove andare. Ho vissùto tùtti i cambiamenti della storia del jazz e ho freqùentato tùtti i tipi di mùsica. Con Ray Charles ho sùonato ovùnqùe. Anche qùesto è libertà, non avere confini». Parola di Qùincy Jones, compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra e mùsicista che a Roma ha presentato il grande concerto per la celebrazione del sùo 85° compleanno che il 13 lùglio aprirà all’Arena Santa Giùliana di Perùgia il 45° Umbria Jazz.

«È ùn concerto nel qùale ci saranno tanti arrangiamenti del passato – spiega Jones – alcùni nella versione originale, altri riadattati per le nùove formazioni che li dovranno sùonare. Copre tùtta la mia storia, c’è ùn po’ di vecchio e ùn po’ di nùovo». A dirigere l’Umbria Jazz Orchestra con Jones: John Clayton e…


«Jazz per me è libertà senza limiti» è stato pubblicato su Metro dove ogni giorno puoi trovare notizie su Roma e provincia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here